Un solo Autovelox per tenere d’occhio un’intera autostrada

A margine dell’articolo pubblicato su Quotidiano Il Tirreno in data 13 Giugno 2018 relativo all’ Autovelox, che la Treccani definisce uno strumento che dagli anni 70 è entrato
nella vita di ogni italiano patentato, è stata pubblicata una breve intervista all’Amministratore Delegato di Sodi Scientifica Paolo Sodi.

Di seguito un breve estratto dell’articolo:
Mio padre negli anni ’60 sperimentava già nuove tecnologie ed invenzioni. Aveva capito l’importanza della sicurezza stradale, anche se in quegli anni l’Italia non si era ancora otorizzata. E infatti le prime commesse sono del 74, mentre il primo brevetto è di otto anni prima. Mio padre visse un successo inaspettato, mai avrebbe pensato che il suo dispositivo facesse il giro del mondo. Però con gli anni la motorizzazione del paese ha reso necessario investire sulla sicurezza stradale”  .

Clicca qui per scaricare copia dell’articolo originale